Il Municipio ha licenziato all’attenzione del Consiglio comunale il messaggio relativo alla funicolare Cassarate-Monte Brè, che definisce la Convenzione per l’erogazione del contributo annuale della Città di Lugano – fissato a 375’000 franchi – e la richiesta di credito di 1 milione di franchi per l’aumento del capitale azionario destinato al finanziamento degli investimenti prioritari per la legislatura 2016/2020.

La Funicolare Cassarate-Monte Brè (FMB SA) – fondata nel 1908 – è un elemento determinante dell’offerta turistica regionale e il sostegno della Città è essenziale per garantire l’operatività dell’infrastruttura turistica. La Città è proprietaria del 92.75% del capitale azionario di 2 milioni di franchi detenuto dalla FMB SA, per un totale di 14’856 azioni con un valore nominale di 1’857’000 franchi.

Lugano sostiene dal 2008 l’attività della FMB SA con un contributo di 400’000 franchi, stanziato quando la linea TPL Centro-Bré, nel 2007, ha assunto la qualifica di linea di interesse regionale. Ciò ha sgravato la Città da un contributo diretto alla TPL SA; la contrazione dei sussidi del Cantone e della Confederazione alla FMB SA aveva però indotto Municipio e Consiglio comunale a trasferire il risparmio derivante dai contributi TPL a favore della FMB SA. La necessità di formalizzare il contributo tramite convenzione deriva dall’entrata in vigore del Regolamento sui contributi a terzi, che prevede tale procedura per contributi a partire da 50’000 franchi. Il sussidio è stato fissato a 375’000 franchi.

La FMB SA, inoltre, deve oggi effettuare degli investimenti per mantenere gli standard di sicurezza imposti dall’Ufficio federale dei trasporti. La SA prevede poi anche investimenti di seconda priorità destinati al miglioramento del confort e all’attrattività. Gli interventi prioritari per la sicurezza ammontano a 899’000 franchi e sono previsti nel periodo 2016/2020, mentre gli interventi di miglioramento del confort sono quantificati in 1.75 milioni. In accordo con FMB SA è stato deciso che in questa fase l’intervento la Città si focalizzerà sulla copertura degli investimenti di prima priorità, mentre gli investimenti di seconda priorità saranno oggetto di una ulteriore valutazione in funzione delle reali necessità e dei mezzi finanziari a disposizione della società. Il finanziamento degli investimenti di prima necessità si farà tramite aumento del capitale sociale, modalità approvata dal Consiglio di Amministrazione della SA.

KOMMENTIEREN - commenter - commentare

avatar
  Abonnieren  
Benachrichtige mich zu: