Le FFS, Mobility Carsharing, Zugerland Verkehrsbetriebe (ZVB), la città e il polo tecnologico di Zugo portano i veicoli a guida autonoma a Zugo. Così, per la prima volta in Svizzera, degli shuttle automatizzati verranno integrati in un sistema di trasporto e mobilità esistente. Il progetto pilota prenderà il via quest’estate con due shuttle che circoleranno tra la stazione e il polo tecnologico di Zugo. I partner coinvolti nel progetto hanno presentato oggi a Zugo il prototipo di questo veicolo.

Al centro di questo progetto pilota vi è un’offerta di mobilità flessibile e orientata alla clientela. In modo graduale saranno testate diverse possibilità d’impiego dei veicoli a guida autonoma: come servizio shuttle integrato nell’attuale rete dei trasporti pubblici, come offerta flessibile su richiesta, come allacciamento alla stazione e come futuro elemento di un’offerta di car sharing in una determinata area della città di Zugo. A partire da quest’estate, per la prima volta in Svizzera due shuttle automatizzati verranno gradualmente integrati in un sistema esistente di trasporto e di mobilità urbano, già intensamente utilizzato. Sotto il profilo della mobilità combinata, il progetto va ben oltre i progetti pilota precedenti. Infatti, durante il progetto la complessità dei percorsi e dell’offerta verrà continuamente aumentata e a tale proposito, i partner potranno combinare i loro specifici know-how. In qualità di integratore di mobilità, le FFS hanno una solida esperienza con il collegamento e l’integrazione di nuove offerte di trasporto nelle proprie app mobili e nella gestione di sistemi complessi. Mobility è uno specialista di tecnologia dei veicoli e offerte di car sharing, sia con stazioni di parcheggio che „free Floating“. L’azienda ZVB è un’esperta di manutenzione delle flotte e vanta un’ampia esperienza nella gestione dell’esercizio di trasporti pubblici urbani e regionali. Il polo tecnologico di Zugo costituisce una nuova sede per l’industria urbana, che viene collegata alla rete di trasporti pubblici.

In viaggio con veicoli automatizzati
Nel progetto verranno impiegati veicoli autonomi elettrici prodotti dall’azienda Local Motors di Berlino, dove il produttore sta già testando il prototipo. Nella prima fase del progetto i due shuttle a guida autonoma circoleranno tra la stazione e il polo tecnologico di Zugo. In una seconda fase, presumibilmente dal 2018, i clienti potranno salire e scendere dove vorranno restando tuttavia sempre all’interno di un’area limitata. Il progetto pilota si protrarrà sino a fine 2018. Successivamente i partner decideranno se e come integrare gli shuttle automatizzati nel sistema di trasporti pubblici di Zugo.

Zugo intende diventare una città all’avanguardia per quanto riguarda le nuove forme di trasporto basate sui veicoli autonomi e intelligenti e ottenere così, sul lungo periodo, anche un decongestionamento del traffico urbano. In modo tale da creare un valore aggiunto per i residenti e per le aziende con sede a Zugo.

Social Media

Selbstfahrende Fahrzeuge ab Sommer in ZugDie SBB CFF FFS, Mobility Carsharing, Zugerland Verkehrsbetriebe (ZVB), Stadt Zug und Technologiecluster Zug bringen selbstfahrende Fahrzeuge nach Zug.

Gepostet von Mobility Carsharing Schweiz am Dienstag, 7. März 2017

Shop Bahnonline.ch
Im Shop von Bahnonline.ch finden Sie zahlreiche Bahnsachen zu günstigen Preisen.

Shop ansehen >

KOMMENTIEREN - commenter - commentare

avatar
  Abonnieren  
Benachrichtige mich zu: