Come previsto la richiesta per e dal Ticino nei giorni di Pasqua è stata particolarmente elevata; intensamente trafficata è stata la nuova Galleria di base del San Gottardo e la linea diretta che attraverso la stessa conduce in Ticino e prosegue verso il Nord Italia. Per questo motivo le FFS hanno messo a disposizione 30 treni speciali. Il bilancio si conferma positivo.

La massima occupazione si è verificata tra giovedì e venerdì santo, mentre i rientri si sono concentrati nel corso del lunedì di pasquetta. Molti treni che circolavano tra la Svizzera tedesca e il Ticino erano al completo. Numeroso il personale FFS impegnato in questa quattro giorni, al fine da consigliare i passeggeri sulle migliori coincidenze o sulla disponibilità di posti a sedere sui vari treni.

I 30 treni speciali messi a disposizione dalle FFS sono in larga parte circolati sull’asse del San Gottardo. Numerosi i treni regionali raddoppiati nella capacità, per far fronte al crescente numero di passeggeri. Anche tra Zurigo e Coira e tra Berna e Briga sono circolati diversi treni adattati alle crescenti esigenze dei viaggiatori. Nel complesso sono stati 48’000 i posti a sedere aggiuntivi messi a disposizione dei vacanzieri.

Kommentare

avatar
  Abonnieren  
Benachrichtige mich zu: