Rosso, blu e verde: il nuovo logo TILO rafforza l’identità transfrontaliera

0
778
Nuovo Logo RABe 524 204_TILO_14 5 19
Rosso, blu e verde: il nuovo logo TILO rafforza l’identità transfrontaliera. / Origine: TILO

Nella mattinata odierna è stata presentata a Bellinzona l’immagine rinnovata di TILO. Per sottolineare il forte legame con il territorio i treni TILO si vestiranno ora con il rosso e blu del Canton Ticino e il verde di Regione Lombardia. A presentare il nuovo logo di TILO erano presenti Denis Rossi, Direttore Generale TILO; Marco Piuri, Presidente del CdA di TILO; Claudio Zali, Consigliere di Stato del Canton Ticino e Direttore Dipartimento del Territorio; Claudia Terzi, Assessore alle Infrastrutture trasporti e mobilità sostenibile di Regione Lombardia e Attilio Fontana, Presidente di Regione Lombardia. Il conseguente cambio di livrea dei treni avverrà per gradi e si prevede di modificare l’intera flotta entro il 2022.

Per mostrare visivamente la sua identità transfrontaliera, TILO ha deciso di rinnovare il proprio design puntando su un riconoscimento immediato delle regioni servite dai propri treni. Per sottolineare il forte legame con il territorio, TILO si veste ora di rosso e blu, in rappresentanza del Canton Ticino e di verde, il colore ufficiale usato per i trasporti pubblici di Regione Lombardia.

Martedì 14 maggio, presso la stazione di Bellinzona, è stato svelato il nuovo logo alle autorità politiche e ai principali partner invitati. Dopo gli interventi di Denis Rossi, Direttore Generale TILO; Marco Piuri, Presidente TILO; Claudio Zali, Consigliere di Stato Canton Ticino e Direttore Dipartimento del Territorio e Attilio Fontana, Presidente di Regione Lombardia, è stato presentato il primo treno con la nuova livrea e il nuovo logo.

La nuova livrea esprime l’identità di un treno senza confini che pone il viaggio dei propri clienti al centro del suo operato. Il cambio di immagine dei treni avverrà gradualmente e si prevede di modificare l’intera flotta entro il 2022.

Una storia di successo

Con una media giornaliera (giorni feriali) di quasi 50mila passeggeri trasportati, TILO è oggi una realtà importante sui due lati del confine italo-svizzero. L’azienda collega in maniera efficiente le località del Canton Ticino con quelle limitrofe della Regione Lombardia, assicurando il traffico regionale e transfrontaliero.

Dall’introduzione, nel 2010, dei collegamenti su Milano Centrale, grazie a una positiva collaborazione con TRENORD, l’azienda si è affermata anche in Regione Lombardia.

TILO opera infatti con successo tra Chiasso e Milano e, dalla recente apertura della nuova ferrovia tra Mendrisio e Varese nel 2018, collega sia i due capoluoghi lombardi Varese e Como, sia la Regio Insubria all’aeroporto di Malpensa. Questi servizi capillari sul territorio e soprattutto la crescita dei collegamenti transfrontalieri hanno concretizzato così quella che era fin dall’inizio l’idea fondante dell’azienda.

TILO in cifre:
  • TILO nasce nel 2004 con la missione di offrire ai clienti la migliore esperienza di viaggio possibile. Il successo di TILO ha determinato una proporzionale crescita anche della flotta di treni, composta da moderni e confortevoli elettrotreni denominati FLIRT (Fast Light Innovative Regional Train). Attualmente la flotta TILO comprende 40 treni (23 a 4 vetture, 17 a 6 vetture), 36 di proprietà delle FFS, 4 di proprietà di FNM (Ferrovie Nord Milano). Nei prossimi anni sono in arrivo 14 nuovi treni (5 FFS e 9 FNM Group) a 6 vetture. TILO ha 124 collaboratori. Nei giorni feriali sulle linee TILO viaggiano 48 mila persone al giorno. I treni che attraversano il confine Svizzera-Italia sono 151 al giorno. Il servizio RE tra Milano Centrale e Lugano coinvolge circa 15 mila persone al giorno. I passeggeri trasportati nel 2018 sono stati circa 15 milioni, di cui 11.5 in Canton Ticino e 3.5 in Lombardia.

KOMMENTIEREN - commenter - commentare

avatar
  Abonnieren  
Benachrichtige mich zu: