Migliaia di scolaresche in tutta la Svizzera sfruttano le calde giornate estive di questa settimana per le loro gite. I treni delle FFS trasportano complessivamente 170 000 scolari: un numero senza precedenti per quest’anno.

Per organizzare le tradizionali gite scolastiche, generalmente i docenti svizzeri sfruttano le settimane a ridosso delle vacanze estive. Analogamente allo scorso anno, anche nel 2019 le gite scolastiche si concentrano principalmente nei mesi di maggio e giugno.

Questa settimana, con 4600 scolaresche in viaggio con le FFS, la stagione delle gite scolastiche raggiunge il suo picco provvisorio. Per i circa 170’000 scolari e i loro accompagnatori, nelle giornate di punta di martedì e giovedì le FFS impiegano numerose carrozze speciali. In aggiunta, nelle ore di punta dell’andata e del ritorno, numerosi assistenti alla clientela scendono in campo per indirizzare il grande afflusso di viaggiatori e aiutarli a raggiungere rapidamente la loro destinazione.

In montagna o al lago

Per le loro classi i docenti della Svizzera tedesca preferiscono destinazioni nella Svizzera centrale, probabilmente per via dell’allettante offerta per il tempo libero con le tante possibilità di trekking o viaggi in battello e funivia. Gli studenti più grandi sono stati portati anche nei Grigioni e in Ticino.

Le mete più scelte per le classi della Svizzera occidentale sono il Vallese, la Regione dei Tre Laghi e il Giura. Gli alunni ticinesi rimangono perlopiù nel loro Cantone; alcune classi si avventurano nella Svizzera centrale.

Le FFS si fanno carico della pianificazione e dell’organizzazione delle gite scolastiche per i docenti. L’affiliata per il tempo libero Railaway offre numerose apprezzate destinazioni di viaggio incl. biglietti e prestazioni supplementari.

Semplificazione per i viaggi di gruppo da dicembre 2019
A partire dal cambiamento d’orario 2019 l’assortimento per i gruppi sarà semplificato, al fine di permettere in futuro la vendita self-service tramite il webshop. I viaggiatori in gruppo otterranno una riduzione del 30 percento sul prezzo normale anziché del 20 percento come finora. Inoltre tutti i giovani (fino ai 25 anni) beneficeranno di una riduzione del 65 percento sul prezzo intero, che siano in possesso o meno di un abbonamento metà-prezzo. Le scolaresche e i gruppi G+S non dovranno più presentare una conferma scritta da parte dell’organizzazione al momento della prenotazione, ma beneficeranno automaticamente dei prezzi ridotti. Queste semplificazioni contribuiscono a fidelizzare in modo duraturo i giovani ai trasporti pubblici in Svizzera e riducono inoltre l’onere della prenotazione per gli insegnanti.
Info

Kommentare

avatar
  Abonnieren  
Benachrichtige mich zu: