Cambiamento d’orario 2016: Mezz’ora in meno per arrivare a sud

0
75

Quest’anno il cambiamento d’orario – l’11 dicembre – sarà interamente all’insegna del San Gottardo: con l’apertura della nuova galleria si riduce il tempo di viaggio sull’asse nord-sud. Lungo la linea di montagna verrà proposta una nuova offerta turistica. Nelle singole regioni vi saranno piccole modifiche e alcuni miglioramenti. Nel traffico merci, FFS Cargo rinnova il concetto di produzione e di offerta.

Grafik Fahrplan 2017_SBB CFF FFS_30 5 16

Grazie alla galleria di base del San Gottardo, dalla fine del 2016 i tempi di viaggio da nord a sud diminuiranno di circa 30 minuti, in una prima fase. Con l’apertura della galleria di base del Ceneri ci saranno ulteriori riduzioni dei tempi di percorrenza. Dalla fine del 2020 i clienti che si sposteranno tra la Svizzera tedesca e l’Italia vedranno ridotto il tempo di viaggio di ben 60 minuti, mentre per raggiungere il Ticino occorreranno 45 minuti in meno. Dalla fine del 2020 sono previste inoltre corse ogni mezz’ora (anziché ogni ora) tra la Svizzera tedesca e il Ticino e ogni ora (anziché ogni due ore) tra Zurigo e Milano.

Offerta turistica sulla linea di montagna
Oltre alla nuova tratta attraverso la galleria di base del San Gottardo, le FFS continueranno a gestire anche l’attuale linea di montagna, contribuendo così al consolidamento e allo sviluppo del turismo nella regione del San Gottardo. È prevista un’offerta a cadenza oraria con i treni Regioexpress TILO con coincidenze per la lunga percorrenza a Erstfeld, Bellinzona e Lugano. In futuro i treni Interregio da Basilea e Zurigo dovrebbero circolare fino a Erstfeld. Dalla regione del San Gottardo e dalla Leventina saranno quindi offerti nuovi collegamenti diretti fino a Lugano, Mendrisio e Chiasso con inoltre le nuove fermate del treno Regioexpress a Lavorgo e Ambrì-Piotta. Nei fine settimana, in corrispondenza di una forte domanda turistica, alcuni treni Interregio dovrebbero prolungare la loro corsa fino a Göschenen, con coincidenze per Andermatt con la Matterhorn-Gotthard-Bahn. Nei fine settimana e nei giorni festivi da aprile a ottobre, sulla linea di montagna circolerà un Interregio da Zurigo a Bellinzona e ritorno. Questo collegamento diretto offre tempi di percorrenza estremamente interessanti per ciclisti ed escursionisti. Un’altra allettante offerta è il „Gotthard Panorama Express„: durante il viaggio i passeggeri assisteranno a presentazioni sulle bellezze e sulla storia della regione nonché sul mito del San Gottardo.

FFS Cargo modernizza l’offerta
Oltre ai miglioramenti nel traffico viaggiatori, l’apertura della galleria di base del San Gottardo comporterà un maggior numero di tracce per il traffico merci. Attualmente lungo l’asse nord-sud del San Gottardo possono circolare fino a 160 treni merci al giorno; dall’11 dicembre 2016 la capacità arriverà a 210 treni giornalieri.

Nel contempo, insieme ai clienti, FFS Cargo modernizza il proprio concetto di produzione e d’offerta nel traffico di carri completi. Con una quota pari al 25 percento dell’intera prestazione di trasporto su gomma/rotaia, l’azienda assume un ruolo fondamentale nella catena logistica delle imprese svizzere. Il traffico di carri completi rimane un core business strategico che viene ora rafforzato da due ulteriori elementi: un nuovo sistema di lavorazione in tre fasi che permette di distribuire nelle 24 ore le attuali capacità delle stazioni di smistamento, anziché concentrarle solo nei momenti di punta. Inoltre, l’infrastruttura ferroviaria potrà essere meglio sfruttata. Contemporaneamente al cambiamento d’orario, FFS Cargo introduce un sistema che consentirà ai clienti di prenotare orari di ritiro e consegna precisi e vincolanti.

Altre modifiche

  • Lunga percorrenza
    • I treni Interregio della tratta Losanna-Sion-Briga faranno fermate più frequenti a Bex e Leuk.
    • Sulla linea Biel/Bienne–Delémont–Basilea FFS la corsa delle 06:03 da Basilea FFS circolerà con due Intercity ad assetto variabile, offrendo così ai viaggiatori il doppio dei posti a sedere.
    • L’Interregio in partenza alle 04:21 da Berna fermerà anche alla stazione centrale di Zurigo anziché solamente a Zurigo aeroporto. In questo modo Berna, Olten e Aarau avranno un nuovo collegamento mattutino per la stazione centrale di Zurigo.
  • Traffico regionale
    • La S20 verrà prolungata da Castione a Biasca e negli orari di maggior traffico sino ad Airolo.
    • Nuovo Regioexpress Erstfeld–Bellinzona con cadenza oraria: alcuni treni proseguiranno fino a Lugano e Milano Centrale.
    • Ampliamento dell’offerta con tre treni supplementari di sera sulla S99 Lucerna–Hochdorf.
    • Introduzione della cadenza oraria sulla S25 Muri–Brugg, modifiche d’orario per la S23 Lenzburg-Brugg.
    • Sulla linea Neuchâtel–Buttes, durante la settimana la stazione di Champ-du-Moulin sarà collegata con cadenza semioraria.

Essendo i colloqui con i committenti ancora in corso potrebbero esserci ulteriori modifiche.

Numerosi cantieri
A livello nazionale le FFS garantiscono una manutenzione continua e previdente della rete e, laddove necessario, un suo ampliamento, con inevitabili ripercussioni per i viaggiatori. Da ricordare in particolare i seguenti cantieri:

  • Nord-sud, in particolare il Ticino
    Per consentire ai clienti di beneficiare appieno dell’asse del San Gottardo, le FFS amplieranno le linee di accesso delle gallerie di base e realizzeranno, entro il 2020, un corridoio di 4 metri diretto tra Basilea e il confine italiano. A tal fine sarà necessario ampliare una ventina di gallerie e modificare 80 tra marciapiedi, impianti di corrente di trazione e di segnali e soprapassaggi (www.sbb.ch/4mk).
  • Léman 2030
    Nell’ambito del progetto „Léman 2030“ proseguiranno i vasti lavori di costruzione tra Renens VD e Losanna (www.ffs.ch/leman2030).
  • Nodo ferroviario Winterthur
    Nel quadro dell’aumento delle prestazioni nella stazione di Winterthur, le FFS realizzeranno diversi progetti di costruzione. Dalla fine del 2018 i clienti approfitteranno di più collegamenti e di treni più lunghi (www.sbb.ch/zuerich-winterthur).
  • Triangolo Berna Aarau Basilea
    I lavori di costruzione per „Il futuro della stazione di Berna (ZBB)“ prenderanno avvio all’inizio del 2017 e dureranno sino al 2025 (www.sbb.ch/zbb). Con il potenziamento a quattro binari della tratta Olten–Aarau (galleria di Eppenberg), la Confederazione e le FFS intendono eliminare una delle principali strettoie sull’Altopiano. Il progetto comprende la realizzazione della nuova galleria dell’Eppenberg, lunga tre chilometri, così come importanti opere di allacciamento tra Olten e Aarau (www.ffs.ch/eppenberg).

Orario 2017 su www.progetto-orario.ch
Da oggi è attivo il sito www.progetto-orario.ch: entro il 19 giugno 2016 si possono segnalare eventuali incoerenze nelle bozze d’orario. Questa procedura mira a correggere possibili imprecisioni dell’orario sotto il profilo tecnico. Le richieste sotto il profilo del concetto sono già state trattate nell’ambito del concetto d’offerta. Le prese di posizione vanno inviate mediante il modulo online direttamente ai servizi del rispettivo Cantone competenti per i trasporti pubblici che le esamineranno e, nei limiti del possibile, ne terranno conto oppure le considereranno per la pianificazione d’orario dei prossimi anni.

Info

KOMMENTIEREN - commenter - commentare

avatar
  Abonnieren  
Benachrichtige mich zu: