Comunità tariffale integrale Ticino e Moesano

Repubblica e Cantone Ticino
La Sezione della mobilità del Dipartimento del territorio e la Comunità tariffale Ticino e Moesano comunicano che, nell’ambito della riorganizzazione e dell’ammodernamento della rete dei trasporti pubblici, proseguono i lavori per introdurre una tariffa unificata; per armonizzare i prezzi e le modalità di vendita dei vari titoli di trasporto (biglietti singoli, carte per più corse, giornaliere); e per una promozione comune.

La Comunità tariffale integrale (CTI), approvata dal Gran Consiglio nel 2006 e improntata ai principi dell’abbonamento Arcobaleno, sarà resa operativa nel corso del 2011 e permetterà agli utenti di muoversi liberamente su tutti i mezzi pubblici, attraverso l’acquisto di un unico titolo di trasporto valido per tutte le imprese di trasporto associate.

La realizzazione della Comunità tariffale integrale presuppone l’acquisto e l’implementazione di un complesso sistema di vendita (denominato “S-POS Arcobaleno”) composto da circa 330 apparecchi da installare sugli autobus; 340 distributori automatici di biglietti da posare alla maggior parte delle fermate delle linee urbane dei quattro agglomerati ticinesi; e da uno speciale sistema informatico di backend per la gestione degli apparecchi, dei dati di tariffa e di quelli della vendita. I lavori di progettazione e realizzazione sono stati avviati alla fine del 2008.

Nella sua ultima riunione, la Direzione strategica di progetto, composta da rappresentanti del Dipartimento del territorio e delle maggiori imprese di trasporto, ha preso atto delle nuove scadenze e ha informato i Comuni e le Commissioni regionali dei trasporti. I tempi di attuazione sono dettati dall’esito dei test che la ditta fornitrice effettuerà sia in laboratorio, sia sul terreno, per calibrare il sistema in funzione delle puntuali esigenze degli utenti del Ticino e del Moesano. L’apparato, infatti, servirà a gestire in modo efficiente e mirato la vendita di titoli di trasporto per circa 20 milioni di franchi di introiti all’anno, e sarà utilizzato dai passeggeri, dai conducenti degli autobus e da tutte le imprese di trasporto.

L’entrata in vigore della Comunità tariffale integrale sarà preventivamente e adeguatamente pubblicizzata.

Autor: Redaktion

Aus der Bahnonline.ch-Redaktion. Zugesandte Artikel und Medienmitteilungen, welche von der Redaktion geprüft und/oder redigiert wurden.

Schreibe einen Kommentar